Il restauro della Colombaia nel Recovery. Santangelo: “Merito di M5S”. Samonà: “Non è vero”

Il restauro del Castello della Colombaia (nota anche come torre Peliade) a Trapani entra nella lista delle opere del Pnrr (da finanziare quindi attraverso il Recovery Fund), ma proprio il suo inserimento innesca un botta e risposta fra il senatore Vincenzo Santangelo (Movimento 5 Stelle) e l’assessore regionale ai Beni Culturali Alberto Samonà (esponente della Lega).

Santangelo afferma su Facebook: “L’ennesimo importante risultato che non sarebbe stato possibile senza Giuseppe Conte e senza il MoVimento 5 Stelle al Governo! È motivo di orgoglio vedere uno dei più importanti simboli della Città di Trapani tra le 14 opere strategiche considerate grandi attrattori culturali e finanziate con i fondi europei in arrivo. Grazie a questo finanziamento e agli altri interventi infrastrutturali che siamo riusciti a sbloccare come la Linea ferroviaria Palermo-Trapani, via Milo, o il potenziamento dell’area portuale cittadina, Trapani potrà assumere un ruolo da protagonista come polo di attrazione turistica della Sicilia occidentale”.

Ma Samonà replica definendo “inesistenti” i meriti dei 5 Stelle: “È bene ribadire, giusto per fugare ogni dubbio, che il progetto di recupero del castello, è stato presentato al Ministero della Cultura, su proposta mia, dal governo regionale, attraverso l’assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e inserito nel Piano del Recovery grazie al lavoro svolto in questi mesi in sinergia con il sottosegretario Lucia Borgonzoni della Lega”. L’assessore rimarca poi che nessun esponente del governo Conte (o lo stesso Santangelo) avrebbe inserito il progetto di recupero tra gli interventi da finanziare prima della proposta della Regione.

COVID, SICILIA IN AFFANNO: PENULTIMA PER VACCINI SOMMINISTRATI

ABUSI SESSUALI SU MINORI: AI DOMICILIARI IL PRETE DI PIAZZA ARMERINA

NUOVA IMPENNATA DI CONTAGI A PALERMO E PROVINCIA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 26 APRILE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI