Il seggio all’Ars toccava a Pippo Gianni e non a Gennuso: arriva la sentenza del Cga

Ancora un colpo di scena nella vicenda infinita, la definiremmo una telenovelas se non ci fosse di mezzo una brutta storia giudiziaria, relativa a un seggio dell’Assemblea regionale conteso tra Pippo Gianni e Pippo Gennuso nella passata legislatura che si è conclusa nel 2017. I due, avversari nello stesso collegio, furono distanziati da pochissimi voti e da qui la richiesta di riconteggio e le accuse di irregolarità.

L’ultimo capitolo dice che Pippo Gianni aveva ragione e che il seggio all’Ars era suo anche se si tratta alla fine di un riconoscimento formale ma non sostanziale perchè Gianni non avrà diritto alle indennità parlamentari relative al periodo nel quale non ha potuto esercitare il suo mandato.

La decisione è del Consiglio di giustizia amministrativa (Cga) che ha accolto il ricorso presentato da Pippo Gianni, assistito dagli avvocati Massimiliano Mangano, Valentina Castellucci e Michele Cimino. Il ricorso era mirato contro l’ufficio elettorale del collegio di Siracusa per chiedere l’annullamento delle operazioni di voto in otto sezioni di Pachino e Rosolini (provincia di Siracusa) e la revocazione di tre sentenze del Cga.

Tutto parte da un ricorso presentato al Tar nel quale si contestava la validità del risultato elettorale per alcuni irregolarità che avrebbero favorito Gianni ai danni di Gennuso. Il Tar aveva dichiarato il ricorso inammissibile. Nel contenzioso si inserisce poi la vicenda che ha visto coinvolto il presidente del Cga Raffaele De Lipsis, accusato di corruzione per avere favorito Gennuso, che ha poi patteggiato una pena a due anni e sei mesi di reclusione (sospesa) con interdizione dai pubblici uffici.

Alla luce di quelle vicende i giudici del Cga presieduti da Rosanna De Nictolis, estensore Sara Raffaella Molinaro, hanno revocato le sentenze del Cga del 2014 e dichiarato nulle la consultazioni che aveva ribaltato l’esito delle elezioni, dichiarando nulla l’elezione di Gennuso e accogliendo le tesi di Pippo Gianni.

BONUS SICILIA, PRECISAZIONE SUL DURC DELL’ASSESSORATO

OPERAZIONE PACCO REGALO, SI E’ COSTITUITO IL LATITANTE GIUSEPPE DI FRANCESCO

PICCHIAVANO EXTRACOMUNITARI PER ODIO RAZZIALE, SGOMINATA UNA GANG A MARSALA

TRUFFA PER INTASCARE FONDI EUROPEI, 8 DENUNCIATI NEL MESSINESE

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI