Il viadotto Himera finalmente riaperto dopo 5 anni. Ma la Regione diserta la cerimonia

Alla presenza del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, l’Anas ha inaugurato il nuovo viadotto Himera, lungo l’autostrada A19 Palermo – Catania, riaperto al traffico già nel pomeriggio. Alla cerimonia presenti anche il vice ministro Giancarlo Cancelleri e i deputati M5s all’Ars.

Un “evento”, atteso cinque anni, dopo il cedimento di alcuni piloni che determinò la chiusura del ponte e che ha comunque sollevato parecchie polemiche. Il governatore della Sicilia Musumeci ha disertato la cerimonia e non ha inviato neppure un assessore in sua rappresentanza. Da mesi tra Regione siciliana e Anas è in corso una dura polemica proprio sulla gestione dei tanti cantieri aperti nell’isola. Nei mesi scorsi, Musumeci aveva persino presentato una diffida nei confronti di Anas.

Il viceministro Cancelleri ha avuto parole durissime nei confronti del Governo. “Penso che le dimissioni dovrebbero rassegnarle tutti quanti alla Regione, la montagna franata 5 anni fa, che fece sedere i piloni del ponte Imera, sta ancora lì e non hanno mosso un dito. Le dimissioni di Falcone, poi respinte, rientrano in una vicenda stucchevole”. Il riferimento era alla provocazione dell’assessore che aveva detto che si sarebbe dimesso se l’Anas avesse ripristinato il ponte entro luglio.

Dal canto suo, il sindaco di Palermo Orlando, presente alla cerimonia, ha detto: “Certamente non siamo qui per festeggiare ma per confermare una fattiva collaborazione tra le istituzioni e, soprattutto, per chiedere che si accerti la responsabilità dei ritardi. Ci siamo trovati infatti di fronte a tanti progetti sbagliati qui e altrove. È necessario che le istituzioni collaborino perché solo con la collaborazione si possono affrontare i problemi della Sicilia, a partire da quello della cosiddetta viabilità secondaria e le ex strade provinciali”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI