In due mesi la Gdf di Palermo ha sequestrato 60 chili di droga e denunciato 20 persone

Prosegue il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte delle forze dell’ordine. A Palermo la Guardia di finanza, in diverse operazioni, ha sequestrato ben 60 chilogrammi di droga per essere tagliata in 60 mila dosi. Settanta persone segnalate alla prefettura quali assuntori e 20 denunciati per spaccio di stupefacenti perchè trovati in possesso di dosi che superava il limite della modica quantità.

Ecco i numeri degli interventi portati a termine dalla Guardia di finanza nella stazione ferroviaria, nel porto e nell’aeroporto di Palermo. I cani Elisir, Zassa, Mia, Kia, Ugo, Zaros e Alex hanno consentito di controllare i passeggeri in transito e sequestrare dosi di hashish, eroina e marijuana. I finanzieri da poco hanno avuto assegnato anche il cash dog Goro, specializzato nel contrasto al traffico di valuta.

“Abbiamo trovato diverse dosi di droga grazie ai cani, – afferma il colonnello Alessandro Coscarelli, comandante del gruppo della Guardia di finanza di Palermo – soprattutto tra quanti partono in vacanza. L’età varia molto, dai giovanissimi ad adulti di 40 e 50 anni. L’attività è resa possibile grazie al fiuto dei nostri cani. Adesso abbiamo anche la novità del cane antivaluta allo scalo palermitano di Punta Raisi”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI