scuola-trapani

In Sicilia si torna a scuola il 10 gennaio: la decisione dopo la Conferenza delle Regioni

In Sicilia si torna a scuola il 10 gennaio. Lo ha comunicato l’assessorato all’Istruzione e Formazione professionale della Regione Siciliana Roberto Lagalla, d’intesa con il presidente della Regione Musumeci e con il Dasoe dell’assessorato alla Salute_ è stata dunque necessaria una modifica a quanto previsto dal decreto assessoriale n.1187 del 5 luglio 2021.

“Abbiamo preso questa decisione – spiega l’assessore Lagalla – in seguito alla riunione della Conferenza delle Regioni da cui è emersa l’esigenza di acquisire uno specifico parere del Cts nazionale che, in relazione all’andamento della pandemia, sia in condizione di escludere una possibile ed eventuale ricaduta negativa sulla riapertura degli istituti scolastici”.

“Alla luce dell’attuale quadro epidemiologico – aggiunge Lagalla – durante la riunione è stata fatta presente anche l’esigenza di una revisione delle procedure di tracciamento dei contatti scolastici, con particolare riferimento alle modalità di esecuzione dei controlli sanitari e di gestione delle quarantene. La Regione, nel condividere la posizione dei rappresentanti regionali e in attesa del parere richiesto al Cts, ha perciò ritenuto di uniformare il proprio calendario didattico a quello delle altre regioni italiane».

Il provvedimento riguarda, in Sicilia, le scuole di ogni ordine e grado, i corsi di formazione professionale in obbligo scolastico e le Fondazioni Its.

FONDI UE, MUSUMECI: “RAGGIUNTI GLI OBIETTIVI DI SPESA”

DI PAOLA NUOVO CAPOGRUPPO M5S ALL’ARS

PALERMO, UNA DONNA TENTA IL SUICIDIO MA VIENE SALVATA DA UN CICLISTA E UN CARABINIERE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI