Intera famiglia di Gela uccisa dal Coronavirus: in 10 giorni morti padre, madre e figlio

Una intera famiglia di Gela uccisa dal Coronavirus. Nei giorni scorsi erano morti a Caltanissetta prima la madre e poi il figlio: oggi è deceduto anche il padre, un anziano di 80 anni, ricoverato al “San Giovanni Di Dio” di Agrigento, quando ormai le condizioni di moglie e figlio erano precipitate.

La prima ad accusare i sintomi era stata la donna, un’anziana di 72 anni, ricoverata il 23 ottobre con una polmonite bilaterale da covid-19 al reparto di Rianimazione dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dove era stata intubata. Stessa sorte era toccata a distanza di poche ore al figlio cinquantenne. Infine giorni dopo ha cominciato ad accusare i sintomi anche il padre. Prima sono morti madre e figlio, a pochi giorni di distanza l’una dall’altro, e adesso anche il capofamiglia. Una vera e propria tragedia quella che ha colpito una famiglia di Gela letteralmente distrutta dal Covid-19.

Il sindaco di Gela Lucio Greco, insieme alla giunta e ai consiglieri comunali, ha voluto esprimere vicinanza ai familiari dei tre gelesi: “Dolore, tristezza, incredulità. Siamo sgomenti di fronte all’immane tragedia che ha colpito una famiglia della nostra città, letteralmente spazzata via dal Covid-19. Fino alla fine, tutti abbiamo sperato che almeno il padre, ricoverato al San Giovanni Di Dio di Agrigento, si potesse salvare e potesse tornare a casa dai suoi cari, ma così non è stato e la notizia del suo decesso, giunta nelle ultime ore, ci lascia attoniti, addolorati. Stiamo vivendo davvero una fase drammatica, e ora più che mai dobbiamo restare uniti, compatti, solidali. Dobbiamo essere comunità”.

MUSUMECI: “IL SISTEMA IN SICILIA REGGE”

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 10 NOVEMBRE 2020

ORLANDO VERSO UNA NUOVA ORDINANZA RESTRITTIVA

33 ORDINANZE DI CUSTODIA A MESSINA PER CORSE CLANDESTINE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI