Internship Camp dal 10 maggio: si punta alla formazione dei giovani all’estero

Sono pronti a ripartire in presenza, in Sicilia, gli Internship Camp organizzati dalla StSicily, società associata a Confindustria che si occupa di consulenza per lo sviluppo di business, internazionalizzazione e formazione. L’obiettivo è quello di puntare sui giovani e sull’internazionalizzazione delle aziende anche nell’era del covid. Il via lunedì 10 maggio ad Alcamo (Trapani) con il “Kick off day” dal titolo “Sviluppo del territorio: Innovazione & Formazione – Integrazione Europea”. Ad ospitare l’evento, alle 9.30, sarà l’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “Girolamo Caruso”.

Alla giornata inaugurale, che volutamente si colloca nella settimana dedicata alle celebrazioni per la Festa dell’Europa, saranno presenti: Girolamo Turano, assessore regionale Attività produttive; Vito Campo, sindaco di Pantelleria; Tiziana Catenazzo, dirigente Ambito territoriale di Trapani; Domenico Surdi, sindaco di Alcamo; Piero Tuzzo, direttore del Business Development di STSicily Group; Antonino Piacentino, presidente del Polo Universitario di Trapani; Vprogramma e calendario di internship camp

incenza Mione, dirigente scolastico ITET “Girolamo Caruso”; Manfredi Mercadante, presidente associazione WeStart ed Enzo Giuseppe Munna, presidente della Fondazione ITS Emporium del Golfo. Modera il giornalista Emanuele Termini. Parteciperanno anche i dirigenti scolastici e i rappresenti degli EE.LL oltre agli studenti dell’Internship Camp di STSicily.

Molteplici le finalità degli Internship Camp. Oltre ad attrarre studenti provenienti dall’estero che desiderano confrontarsi con il mondo del lavoro – offrendo delle opportunità professionalizzati in aziende del territorio – i percorsi formativi di StSicily rappresentano un’occasione di promozione e rilancio delle eccellenze siciliane sia in chiave turistica che produttiva. Al progetto prenderà parte una selezione di studenti stranieri di Istituti Tecnici Superiori e Business School che verrà affidata a tutor esperti in grado di guidare anche i più giovani nel mondo del lavoro. Le aziende, al contempo, riescono a beneficiare dell’inserimento in organico dei partecipanti e quindi a internazionalizzarsi godendo di una ribalta europea.

Tra gli organizzatori del progetto c’è l’ingegnere Piero Tuzzo, residente in Germania ma originario di Balestrate (Palermo) e cofondatore di StSicily. Ed è proprio nel comune del Palermitano che si è svolto il primo Internship Camp d’Italia nel 2016: “Cinque anni fa ho scelto di ripartire dalla mia Sicilia, da una terrà che è stata e che sarà la culla del Mediterraneo. L’obiettivo degli Internship Camp è da un lato sviluppare una ‘World Wide Identity’ attraverso la formazione di giovani che provengono da tutto il mondo, dall’altro è la promozione del territorio e la valorizzazione delle eccellenze locali attraverso progetti di internazionalizzazione guidati dai team della StSicily”.

Hanno collaborato al progetto l’Università di Birmingham, la Munich Business School e la Moscow Business School. Hanno partecipato anche le scuole: A.Schweitzer, Albert Einstein, Edouard Gand High School, Groupe Aurlom Education, ISCT Toulose, Lycee Europe Robert Schuman, Lycee Jean De Pange, Lycee Maurice Ravel, Lycee Notre-Dame du Grandchamp e Lycee S.Monfort. Inoltre è stato fondamentale il ruolo degli insegnanti: Mme Nadia Hamata, Mme Marie-Blanche Geider, Laurence Porcher, Mr Franck Attelan, Mr Alan David, Miss Dominique Leveque, Valère Meyer, Mme France Besis, Mme Sophie Decibeins e Mme Silvie Jeanne. Supporta istituzionalmente il progetto anche Temporary Management & Capital Advisors, importante partner sul territorio siciliano che mette a disposizione la presenza internazionale del suo gruppo presente oggi in 27 paesi nel mondo.

CATANIA, AUTOBUS SI SCHIANTA CONTRO UN PALO: SETTE FERITI

EDITORIA, ECCO LA GRADUATORIA DEI CONTRIBUTI IN SICILIA

COVID, OGGI LA MAPPA DEI COLORI: LA SICILIA RESTA ARANCIONE?

COVID, RISALE L’INDICE RT NAZIONALE

Categorie
cultura
Facebook

CORRELATI