isola-delle-femmine

Isola delle Femmine sempre in vendita ma ora costa ‘meno’

L’Isola delle Femmine è in vendita e, a differenza di due anni fa quando la cifra richiesta era di 3,5 milioni di euro, ora per accaparrarsela ne basterà ‘solo’ uno. La notizia naturalmente sta facendo il giro del mondo, magari con l’obiettivo di trovare un compratore da qualche parte.

L’isolotto è stato messo in mendita da una famiglia aristocratica che, come molte altre in Italia, sta lottando per permettersi il mantenimento delle proprie proprietà possedute per secoli. Difficoltà sopraggiunte dopo la fine della seconda guerra mondiale e l’avvento della Repubblica a scapito della Monarchia.

Isola delle Femmine, disabitata, distante 300 metri dalla costa, fa parte di un parco marino protetto e su di essa sorge una torre in pietra fatiscente del 17° secolo. Sui fondali, invece, si trovano ancore antiche e reliquie romane. Inoltre, lì vivono aragoste, anemoni di mare e coralli duri di madrepora.

A CNN Travel l’agente immobiliare Riccardo Romolini ha spiegato che “inizialmente il prezzo era di 3,5 milioni di euro ma, dal momento che nessuno si è fatto avanti, è stato diminuito a un intervallo flessibile tra 1 e 3 milioni di euro”.

L’Isola delle Femmine – che, probabilmente, in origine era collegata alla terraferma da un istmo – è chiamata affettuosamente ‘isolotto’ dalla gente del posto.

La contessa Paola Pilo Bacci, la cui famiglia possiede l’isola sin dal 1600, ha raccontato che i suoi antenati la usavano come rifugio segreto per godersi in solitaria la felicità del mare e del sole, lontani dai turisti.

I tempi, però, sono cambiati e per molte famiglie aristocratiche italiane il costo di gestione delle proprietà è diventato insopportabile, soprattutto se gli eredi vivono altrove.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI