Ispica, avvelenati e uccisi due cani nella villa del deputato Ars Pippo Gennuso

Macabra e tragica scoperta per il deputato Ars Pippo Gennuso (esponente della lista Popolari e Autonomisti – Idea Sicilia): ieri mattina nella villa di contrada San Basilio, a Ispica (dove risiede), sono stati infatti uccisi due esemplari di cani corso che erano di  guardia al terreno.

A riportare la notizia è il Giornale di Sicilia. Gennuso ha scoperto l’accaduto quando ormai i cani erano agonizzanti e nonostante i tentativi di soccorso non è stato possibile salvarli: “Ero particolarmente legato a loro. Sono morti fra le mia braccia non riesco a spiegarmi il perché. Perché colpire due animali buoni e fedeli?”, afferma al quotidiano.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Ispica ed i medici del servizio veterinario dell’Asp 7 di Ragusa: sui corpi dei due animali è stata disposta l’autopsia per accertare le cause del decesso e la sostanza letale che li ha uccisi. Si indaga su chi sia stato a compiere il gesto: i militari hanno acquisito le immagini della videosorveglianza presente in villa.

Gennuso è tornato ad occupare il proprio seggio all’Ars a fine luglio scorso: dopo un periodo agli arresti domiciliari, ha patteggiato davanti al gup del Tribunale di Roma, la pena di un anno e due mesi di reclusione per traffico di influenze illecite. La pena non è soggetta alla cosiddetta legge Severino.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI