La Cisl Sicilia al governo: “Nella Finanziaria assenti i temi del lavoro e dello sviluppo”

Il segretario generale della Cisl, Sebastiano Cappuccio, commenta la manovra varata qualche giorno fa dal Parlamento regionale. “Il lavoro e lo sviluppo sono gli assenti della Finanziaria regionale, che non ha proiezione futura ma si limita a una risicata gestione dell’ordinario”, dice.

“Prima di esprimere il nostro parere, abbiamo atteso di conoscere il testo esitato dall’Ars perché per noi è necessario approfondire il merito delle questioni e dei temi cruciali per la Sicilia. A parte interventi spot buoni solo a tamponare un’emergenza ma non a risolverla e annunci per lo più destinati a rimanere pie intenzioni – sottolinea Cappuccio – analizzando i due provvedimenti, emerge la mancanza di una prospettiva strategica che affronti i nodi cruciali del lavoro e dello sviluppo, tralasciando i quali si svuota di significato ogni azione futura”.

Per il segretario della Cisl Sicilia, questo preoccupante stato di cose è determinato da due perduranti e gravi lacune della classe politica e delle istituzioni regionali. “Il governo regionale – aggiunge Cappuccio – sul tema della Finanziaria ha incontrato soltanto una volta le parti sociali e più per adempiere a un protocollo formale che per un reale confronto, quasi come se la concertazione con sindacati e imprese sul futuro dell’isola fosse soltanto una questione di facciata e non di sostanza. I risultati sono visibili, non avere raccolto le proposte e le istanze di chi rappresenta centinaia di migliaia di siciliani ha determinato la mancanza di risposte e soluzioni rispetto ai reali problemi dell’isola”.

Secondo Cappuccio, anche il Parlamento siciliano è stato superficiale nell’affrontare i temi del lavoro e dello sviluppo. “Le parti sociali non vengono coinvolte – chiosa il segretario generale della Cisl Sicilia – fatta eccezione per sporadiche convocazioni, i sindacati non sono ritenuti interlocutori dai parlamentari siciliani”.

ARRESTI A PALERMO, ORLANDO: “LA MAFIA NON ABBASSA MAI LA TESTA. MANTENERE ALTA L’ATTENZIONE”

BLITZ ANTIMAFIA A PALERMO, IL PREFETTO MESSINA: “NEL RICORDO DEL GIUDICE FALCONE”

MAFIA A PALERMO, MAXI OPERAZIONE DI POLIZIA E CARABINIERI: 31 PERSONE ARRESTATE / NOMI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI