La figlia 11enne chiama aiuto e i vicini salvano il papà: aveva avuto un arresto cardiaco

E’ originario di Agrigento l’uomo colpito da un arresto cardiaco nella sua abitazione a Bologna e salvato dalla moglie e dalla figlia di appena 11 anni.

Giuseppe Daniele Fortunato, 47enne che risiede a Casteldebole, lo scorso 5 ottobre si era sentito male dopo cena ed è stato trovato da moglie e figlia tremante e irrigidito sul divano a causa dell’infarto.

La donna ha immediatamente chiamato il 118 e intanto ha mandato la piccola a chiedere aiuto ai vicini in zona. Sono accorsi in due: Andrea e Pasquale, che hanno seguito le indicazioni degli operatori fino all’arrivo dei soccorritori.

Questi, sono riusciti a far ripartire il cuore di Fortunato, che è ancora ricoverato per conoscere le cause dell’arresto cardiaco.

PALERMO, PLATEA GREMITA PER I 60 ANNI DE “LE GI DI VALENTINO”: LA PIOGGIA NON FERMA LA SFILATA

PALERMO, OPERAZIONE ANTIDROGA ALLA “VUCCIRIA”: SEQUESTRATI HASHISH E COCAINA

MALTEMPO, NUBIFRAGIO NEL TRAPANESE: STRADE COME FIUMI E SCUOLE CHIUSE A TRAPANI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI