la lezione di toto cuffaro

La “lezione” di Totò Cuffaro: “Resto in Burundi ma difendete la dignità dei carcerati”

L’ex Governatore della Regione siciliana, Totò Cuffaro, continua a fare notizia. Anche da “assente”. L’ultima vicenda l’ha visto protagonista suo malgrado.Era stata annunciata la sua presenza a Palazzo delle Aquile per unincontro organizzato dalla commissione Affari generali in vista del regolamento sul garante comunale dei diritti dei detenuti. E Cuffaro, da ex detenuto, avrebbe potuto offrire un contributo.

La sola idea ha scatenato le proteste di “Sinistra Comune”, e in particolare del suo consigliere Susinno, che si sono dissociati dall’iniziativa (LEGGI QUI)

Cuffaro però non sarà presente, resterà in Burundi dove da anni porta avanti la sua opera di volontariato e di medico. Ma ha scritto una lettera di una decina di righe per spiegare la sua posizione. Lo ha fatto con i suoi toni ormai abituali: senza alzare la voce, rispondendo con pazienza alle obiezioni ma di fatto non rinunciando – implicitamente – a dare un buffetto ai suoi denigratori.

“Non ho il piacere di conoscere il consigliere Susinno – scrive Cuffaro – ma rispetto il suo pensiero e le sue idee. Ed è proprio per questo rispetto che sento il bisogno di dirgli che a causa della necessità di una mia ulteriore permanenza in Burundi dove mi sono recato per motivi umanitari non potrò essere presente al convegno. Mi dispiace molto non poter portare il mio modesto contributo di esperienza vissuta dentro una cella e poter così ricordare che il carcere non è storie di corpi ma di anime. Storie di uomini e donne che hanno sbagliato ma sono persone e la loro dignità va difesa e preservata così come la nostra Costituzione ci impone. Un mio grazie affettuoso e sentito a Sabrina Figuccia per il suo coraggioso impegno a favore degli ultimi e degli emarginati. Il carcere non può e non deve essere un luogo di morte e un posto dove dimora il dolore il suolo è sacro. Detenuti non si dovrebbe rimanere per tutta la vita e a tutti bisognerebbe concedere il beneficio materiale e spirituale di poter tornare a godere del respiro lungo della vita”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI