La morte di Salvatore Blasco a Nicosia: prende corpo l’ipotesi omicidio

Si attendeva l’esito dell’autopsia e i risultati hanno rafforzato i timori maturati nella giornata di ieri: l’autopsia sembra rafforzare la pista dell’omicidio per la morte di Salvatore Blasco, 55 anni, imprenditore agricolo di Nicosia trovato morto in un dirupo da un dipendente della sua azienda, in contrada Sperone.

Ancora non trapela nulla sulle effettive cause del decesso (sul corpo non erano stati trovati segni di colluttazione o ferite evidenti da armi da fuoco o da taglio), ma l’esame svolto presso l’obitorio di Enna avrebbe escluso l’ipotesi di un malore e confermato invece quella della “morte violenta”.

La Procura nel frattempo prosegue le indagini senza escludere alcuna pista: si indaga anche tra i rapporti interni all’azienda agricola ma anche quelli con l’esterno; tra le piste prese in considerazione anche quella di contrasti tra allevatori.

NUOVO DPCM: OGGI LA PRIMA BOZZA. SARA’ PASQUA BLINDATA?

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 25 FEBBRAIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 25 FEBBRAIO 2021

VACCINO OVER 80, LE NUOVE DATE: COME PRENOTARSI 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI