La Procura della Corte dei Conti: “La Regione deve coprire oltre un miliardo di disavanzo”

Un miliardo e 103.965.000 di euro di disavanzo per la Regione Siciliana. Questa la stima (relativa al 2018) fatta dalla Procura della Corte dei conti, secondo cui la Regione avrebbe dovuto recuperare tale disavanzo già l’anno scorso “ma purtroppo non risulta essere stato recuperato perché il risultato di gestione risulta negativo e pari a 1 miliardo 26.618.000”.

“Su queste quote andrà ad applicarsi la regola del 118”, avvertono i magistrati contabili e sulla base di questa interpretazione il governo Musumeci dovrebbe assorbire il deficit nella prossima manovra.

Tre le componenti del disavanzo nel mirino della Procura contabile ci sono la quota di competenza dell’esercizio per effetto dell’applicazione della legge 21 del 2015 e quindi la somma delle singole rate derivanti dai piani di rientro, pari a circa 336 milioni; la quota non recuperata nell’esercizio precedente e quella di gestione dell’esercizio precedente pari rispettivamente a 580 milioni e a 187 milioni.

LEGGI ANCHE

PROCURA CORTE DEI CONTI ALLA REGIONE: “DUBBI SUI FONDI VINCOLATI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI