Sciopero dei trasporti il 24 e il 26. L'appello di Falcone: "Rinviatelo a dopo l'estate"

La provocazione di Falcone: “Mi dimetto se il ponte Himera sarà pronto il 31 luglio”

Una scommessa. Meglio ancora, una forte provocazione. E’ quella dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone che dice pubblicamente: “Se il ponte Himera venisse realizzato e aperto al traffico entro il prossimo 31 luglio, come previsto, mi dimetterò da assessore regionale: prendo questo impegno con l’Anas. Facciamo una scommessa così alla fine riusciremo a trovare forse una soluzione”.

Insomma, un altro capitolo della vertenza tra Regione siciliana e Anas che da giorni tiene banco, tra le accuse del Governo regionale e le smentite dell’Anas.

“Se percorrete l’autostrada Catania – Palermo – dice Falcone – ancora oggi vi renderete conto che ci sono una ventina deviazioni e 42 parzializzazioni. Affermare come l’Anas di aver impegnato un miliardo di euro quando di questo miliardo non è stato speso nulla é abbastanza banale. Perché da un lato hanno bandito queste gare che iniziano i lavori dopo anni, dall’altro chi si è aggiudicata le gare non ha potuto spendere un euro perché non ha avuto la contrattualizzazione”.

L’assessore Falcone fa un elenco di opere pubbliche ancora ferme o non completate e chiude con un attacco. “Ci sono opere che l’Anas ha in pancia da oltre 20 anni, finanziamenti che vengono sempre ripetuti negli anni ma non viene speso un euro in Sicilia”.

TRA REGIONE SICILIANA E ANAS E’ GUERRA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI