La Sicilia torna in “zona bianca” da oggi: ecco cosa si può fare e cosa cambia

La Sicilia torna in “zona bianca”. Da oggi, sabato 9 ottobre, sull’Isola ci saranno meno restrizioni, ma cosa cambia in “zona bianca”? 

Nei bar, ristoranti e tutte le altre attività di vendita o somministrazione di cibi e bevande il consumo di prodotti al banco o all’aperto è consentito a tutti i clienti. Il servizio e il consumo al tavolo al chiuso è invece consentito solo ai clienti dotati di una certificazione verde valida o a quelli che ne siano esenti.

In zona bianca, le mascherine devono essere obbligatoriamente indossate in tutti i luoghi chiusi diversi dalla propria abitazione, compresi i mezzi di trasporto pubblico (aerei, treni, autobus), tranne quando si è in presenza soltanto di persone conviventi. Devono inoltre essere obbligatoriamente indossate all’aperto: in tutte le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o siano possibili assembramenti o affollamenti (per esempio quando si è in coda o ci si trova in un mercato o in una fiera); negli spazi all’aperto delle strutture sanitarie; in presenza di persone delle quali si conosca una alterata funzionalità del sistema immunitario.

Nelle zone bianche è consentito organizzare feste private successive a cerimonie religiose o civili, dunque matrimoni, cresime, comunioni, battesimi ma anche compleanni, feste di laurea e anniversari. Per parteciparvi però bisognerà avere una delle tre certificazioni verdi previste dai decreti attualmente in vigore: certificato di vaccinazione, certificato di guarigione, tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all’evento.

INCIDENTE A PALERMO, MOTOCICLISTA TRAVOLTO E UCCISO: L’AUTOMOBILISTA SI È DATO ALLA FUGA

CATANIA, UN UOMO DI 42 ANNI TROVATO MORTO IN UN GARAGE: AVEVA FERITE DI ARMA DA TAGLIO

IL NUOVO SINDACO DI PALERMO? IL CENTRODESTRA RISCHIA DI “INCARTARSI” TRA VETI E RIPICCHE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI