L’accorato appello di Orlando: “Restate a casa, evitiamo una strage di massa”

Da Leoluca Orlando, sindaco di Palermo ma anche presidente dell’Anci Sicilia, l’associazione che raggruppa tutti i comuni della Sicilia, parte un accorato appello ai cittadini in cui con la voce strozzata implora tutti a restare a casa.

“Obbedite. Restate a casa! Ci sono già stati oltre 13.000 morti in Italia! – dice Orlando -. Il ministero dell’Interno ha corretto la circolare, l’ordine non è cambiato, restate a casa”. In serata oltretutto è arrivato anche il provvedimento del Presidente del Consiglio che ha prorogato al 13 aprile le misure restrittive.

“Siamo ancora in tempo per evitare a Palermo e in Sicilia la strage che sta avvenendo in altre città e altre regioni. Restate a casa o sarete responsabili di un omicidio di massa, della morte delle persone a cui volete bene”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI