Lagalla candidato sindaco a Palermo: “Spero che il centrodestra trovi l’unità”

L’assessore alla formazione della Regione siciliana, Roberto Lagalla, ha incontrato la stampa per fare il punto della situazione dopo aver presentato le dimissioni in modo tale da candidarsi a sindaco di Palermo.

“Lascio un assessorato in condizioni sicuramente migliori rispetto a come l’ho trovato – afferma Lagalla – . Continuerà il mio impegno parlamentare e la corsa a sindaco sperando che il centrodestra trovi l’unità“.

Sulla sua attività come assessore, dice: “C’è stato un cambio generale della cultura e del metodo con i quali il governo della Regione si è confrontato con la scuola, università e la formazione professionale. Abbiamo speso tutte le risorse a nostra disposizione, abbiamo la necessità di acquisire fondi nuovi per assicurare spese in continuità”.

Lagalla ha citato anche le due leggi di sistema che sono state approvate “grazie al sostegno del parlamento e del presidente Miccichè” come la legge sul diritto allo studio e la riforma della formazione professionale (l’ultima legge era degli anni 70).

MUSUMECI: “LAGALLA HA FATTO UNA SCELTA D’AMORE. REGGERÒ L’ASSESSORATO PER QUALCHE TEMPO”

COVID, LA CURVA DEI CONTAGI SI È FERMATA MA SALGONO I RICOVERI: I DATI GIMBE

COVID, FINISCE LO STATO D’EMERGENZA: LE NUOVE REGOLE E COSA CAMBIA DALL’1 APRILE

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI