L’ambulanza diventa sala parto: bimbo nato nella notte sulla strada tra Floridia e Siracusa

Un’ambulanza del 118 che diventa… sala parto. É successo la notte scorsa, alle 3,40, lungo il tragitto tra Floridia e Siracusa, lungo il quale una ventinovenne, alla seconda gravidanza, ha dato alla luce un bambino. La mamma e il piccolo, nato 3 chili e mezzo, sono stati accolti nei reparti di ginecologia ed ostetricia e neonatologia dell’ospedale di Siracusa godono di buona salute.

La donna (in travaglio e con rottura delle membrane) si trovava a Solarino, dove risiede, ed inizialmente è stata soccorsa da una autoambulanza base di Floridia con a bordo i soccorritori Franca Correnti e Giuseppe Magnano. Lungo il percorso è stata allertata l’autoambulanza con il medico Flavia Lo Verde, l’infermiera Cornelia Denaro e l’autista soccorritore Nunzio Mallia che si è data appuntamento col mezzo base e, in corsa verso l’ospedale Umberto I, il piccolo ha visto la luce.

“Abbiamo solo dato una mano alla natura – racconta la dottoressa Lo Verde – e tutto è andato per il meglio grazie all’organizzazione, ai mezzi e al personale del 118. Non abbiamo fermato l’ambulanza, non sapendo le condizioni del piccolo e riuscendo a lavorare in movimento, abbiamo continuato ad assistere la partoriente”.

Il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, nell’esprimere grande soddisfazione per il buon esito del soccorso, ha espresso apprezzamento per la professionalità dell’équipe e di tutto il sistema di emergenza-urgenza che “ha dimostrato anche in questa occasione tempestività, competenza ed efficienza”.

“Nonostante il numero delle chiamate al 118 sia notevolmente aumentato in queste ultime settimane a causa dell’emergenza Covid – dice la responsabile del 118 Gioacchina Caruso – i cittadini possono contare su un servizio efficace e tempestivo per tutte le tipologie di chiamate di soccorso, come dimostrato anche in questa lieta occasione, con competenza, celerità, umanità e spirito di abnegazione che caratterizza tutto il personale del soccorso, dai medici, agli infermieri soccorritori, agli autisti, nei confronti dei quali va tutto il nostro ringraziamento”.

MUSUMECI “SFIDA” IL DPCM: “POSTICIPARE LA CHIUSURA DEI LOCALI”

SEQUESTRATI 8 MILA PALLET CON MARCH FALSIFICATI

GIORNALE DI SICILIA, DUE GIORNI DI SCIOPERO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI