Lampedusa, Orlando: “Ennesima tragedia. L’Unione europea si mobiliti”

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, commenta la tragedia riguardante i sette migranti deceduti al largo di Lampedusa e si rivolge direttamente all’Unione Europea, rea di noncuranza sul tema.

“Sette giovani bengalesi sono stati stroncati da ipotermia a poche miglia dalla costa di Lampedusa – afferma il primo cittadino -. Ancora una volta, nell’indifferenza dell’Unione europea, si è consumata l’ennesima inaccettabile tragedia nel Mar Mediterraneo”.

Proprio in queste ore ho inviato una lettera alla nuova Presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, sottolineando l’urgenza di istituire il Rescue European Civil Service: un organismo europeo che si faccia carico del salvataggio delle vite in mare”.

Orlando lancia un appello “con ancora più forza, dopo il dramma avvenuto stanotte. L’Unione europea ha il dovere di lavorare per rendere il Mediterraneo un luogo di pace e di dialogo e non può rimanere indifferente ad un vero e proprio genocidio“.

Esprimo dolore per la scomparsa di queste giovani vittime e solidarietà all’isola di Lampedusa, che, così come i tanti comuni che devono far fronte agli sbarchi, non può essere lasciata sola dal governo italiano e dalle istituzioni europee”, ha concluso.

CATANIA, IL SINDACO SALVO POGLIESE DI NUOVO SOSPESO: “DECISIONE INASPETTATA”

INCIDENTE A PALERMO, UNA DONNA DI 64 ANNI MUORE TRAVOLTA DA UN TIR IN PIAZZA TORRELUNGA

CIMITERO DEI ROTOLI, PUBBLICATA LA GARA PER LA COLLOCAZIONE TEMPORANEA DI 424 LOCULI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI