Reati elettorali, condannati Raffaele Lombardo e il figlio. L'ex governatore: "Incredibile"

L’assoluzione di Lombardo, numerose reazioni degli esponenti della politica

L’assoluzione dell’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, decisa nel pomeriggio dalla Corte d’appello di Catania, ha ovviamente suscitato numerose reazioni da parte del mondo politico.

Nello Musumeci, presidente Regione siciliana: “La sentenza restituisce finalmente serenità non solo a Raffaele Lombardo e ai suoi familiari, ai quali rivolgo un pensiero di affetto e amicizia, ma anche all’Istituzione che ha guidato. Bisogna avere rispetto delle sentenze e fiducia nella giustizia. Guai quando la giustizia invade il campo della politica e viceversa”.

Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars: “Sono molto contento per Raffaele Lombardo e la sua famiglia”.

Saverio Romano, vicepresidente nazionale di Noi con l’Italia – Cantiere Popolare. “Le mie più sincere felicitazioni e quelle della comunità politica che ho l’onore di rappresentare per l’assoluzione di Raffaele Lombardo, protagonista di una odissea giudiziaria lunga dieci anni e che oggi si chiude nel migliore dei modi”.

Salvatore Cuffaro, commissario regionale Democrzia Cristiana Nuova: “Sono contento per la sentenza di assoluzione di Raffaele Lombardo. Restituisce serenità a lui e alla sua famiglia: la ostinata fiducia nella giustizia deve essere una scelta di diritto oltre che di dovere”.

Nino Minardo, segretario Regionale Lega Sicilia: “Sono davvero felice e sollevato. La Corte d’Appello di Catania restituisce dignità e giustizia a Lombardo e conferma la linea di chi ne ha difeso l’operato negli anni in cui Raffaele Lombardo ha ben governato ed ha ricoperto incarichi di grande responsabilità istituzionale. La mia soddisfazione è doppia, a titolo politico e personale”.

Davide Faraone, presidente dei senatori di Italia Viva: “Dodici lunghi anni e un’attesa che ha compromesso il percorso politico di Raffaele Lombardo, che ha gettato ombre e dubbi sulla tenuta di un intero sistema politico siciliano. A Lombardo esprimo la mia vicinanza per questo verdetto che ristabilisce la verità, non cancellando però la sua sofferenza”.- “L’assoluzione dell’ex governatore della Regione Siciliana Raffaele Lombardo chiude una vicenda che ha sicuramente lacerato la politica e le istituzioni siciliane”.

Giancarlo Cancelleri, sottosegretario alle Infrastrutture e Mobilità: “L’assoluzione dell’ex governatore chiude una vicenda che ha sicuramente lacerato la politica e le istituzioni siciliane. Spero che mai più nella nostra terra accadano fatti simili, con l’augurio a Lombardo e alla sua famiglia di ritornare presto alla serenità. È il momento di rispettare la sentenza della magistratura che sgombra definitivamente il campo da ogni ombra che ha, in questi anni, leso l’immagine delle istituzioni regionali”.

Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima: Con Lombardo ho condiviso l’esperienza politica del suo governo regionale nel ruolo di assessore. Lo conosco da anni e pertanto l’assoluzione di oggi non mi sorprende, ero certo della sua estraneità rispetto alle accuse che gli sono state contestate. La sentenza dopo anni di sofferenza gli restituisce serenità ed è l’ennesimo monito a chi commenta all’insegna del giustizialismo le vicende giudiziarie prima delle sentenze definitive”.

Giusy Savarino, portavoce di DiventeràBellissima: “Sono certa di interpretare un sentimento condiviso nel movimento #diventeràbellissima esprimendo soddisfazione per l’assoluzione dell’ex Presidente Lombardo, un politico di spessore, un amico. Personalmente non ho mai avuto dubbi sulla sua estraneità alle contestazioni fattagli, oggi trova giustizia, certo dopo dieci anni di sofferenze per lui e per la sua famiglia”.

Giampiero Cannella e Salvo Pogliese, coordinatori regionali di Fratelli d’Italia: “Un provvedimento che fa chiarezza sulla condotta dell’ex presidente della Regione. A lui e ai suoi familiari rinnoviamo sentimenti di vicinanza e solidarietà, consapevoli che la giustizia afferma sempre verità e giustizia rimuovendo ombre e accuse infondate che ingiustamente tolgono serenità alle persone coinvolte”.

I deputati regionali del Movimento Nuova Autonomia Giuseppe Compagnone, Roberto Di Mauro e Salvatore Lentini: “Finalmente è stata fatta giustizia nei confronti dell’uomo Raffaele Lombardo, della sua famiglia e di una intera comunità politica che ha creduto in una possibilità di riscatto per la Sicilia. Questa sentenza mette la parola fine ad una vicenda giudiziaria assurda e lunghissima, restituendo verità, onore e dignità a Raffaele Lombardo”.

Mimmo Turano, assessore regionale Attività Produttive: “La sentenza di assoluzione rappresenta la fine di una storia giudiziaria troppo lunga e sofferta. È però l’epilogo aspettato da tutti coloro che hanno fiducia nella giustizia e che conoscono Raffaele Lombardo”.

ASSOLTO L’EX GOVERNATORE DELLA SICILIA RAFFAELE LOMBARDO

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 7 GENNAIO 2022

COVID, ALTRI 42 COMUNI DELLA SICILIA IN “ZONA ARANCIONE”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI