Le origini messinesi della first lady Usa. Il sindaco De Luca: “Felici di ospitarla”

La moglie di Joe Biden, neo presidente degli Stati Uniti, Jill Tracy Jacobs ha radici siciliane e il sindaco di Messina Cateno De Luca ne approfitta per inviarla a Messina. Ospiteremo lui e la moglie per far vedere alla first lady le origini della sua famiglia, visitando Gesso e facendole conoscere le tradizioni culturali, culinarie e artistiche della sua terra d’origine”, ha detto De Luca.

Jill Tracy Jacobs, infatti, è originaria di Gesso, una piccola frazione sulle colline di Messina. La famiglia originariamente si chiamava Giacoppo, cognome poi anglicizzato in Jacobs. C’è un documento che attesta la partenza dal villaggio del nonno della first lady, Domenico, il 19 maggio del 1900, quando aveva appena un anno, insieme ai fratelli e la madre.

L’unica parente rimasta ora a Gesso è una lontana cugina, di ottavo grado della moglie di Biden, Caterina Giacoppo, 64 anni, che alla Gazzetta del Sud ha detto: “Sarei molto felice se la signora Jill venisse qui e avrei piacere di incontrarla. Se viene sono pronta a cucinare pasta al forno, braciolettine arrostite e tutti quello che le piace. Spero proprio di abbracciarla”.

Secondo il sindaco De Luca invece “la vicenda familiare della signora Jacobs rappresenta il simbolo di quelle storie significative di famiglie umili che sono partite dalla Sicilia e da contesti modesti come quello di Gesso, sono riuscite ad affermarsi e a garantire ai loro figli e nipoti quella tranquillità economica che non avevano in precedenza. E’ una delle migliaia di famiglie italo americane che nel secolo scorso hanno intrapreso un viaggio della speranza e che poi si sono affermati in America, che ha rappresentato per intere generazioni il sogno delle libertà e dall’affrancamento economico sociale”.

NEGOZI APERTI LA DOMENICA ANCHE DOPO LE 14

COVID, IL BOLLETTINO IN SICILIA (7 NOVEMBRE)

NUOVE “ZONE ROSSE” A CESARO’ E SAN TEODORO

CONTE AVVERTE: “RIFIUTANDO LE ZONE SI RISCHIA IL LOCKDOWN”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI