Lite per la fila in un centro commerciale nel catanese, nasce una sparatoria: un ferito

Un commerciante del centro commerciale “Conforama” di Riposto è stato ferito da cinque colpi di pistola da un diciannovenne che aveva litigato con un commesso di un negozio di telefonia. Il ragazzo (Riccardo Guarrera) è stato subito bloccato dai Carabinieri mentre tentava di fuggire; la vittima è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Cannizzaro di Catania. Il giovane è accusato di tentato omicidio e porto illegale di arma clandestina.

Secondo le prime ricostruzioni, il diciannovenne, in compagnia del padre, si sarebbe stancato di aspettare fuori dal negozio di telefonia e avrebbe litigato con una commessa. In difesa della ragazza sarebbe arrivato un suo collega, che è stato colpito con un pugno al volto. Stesso trattamento poi riservato a un commerciante di un altro negozio, intervenuto per porre fine alla lite.

Il diciannovenne, allora, sarebbe uscito dal centro commerciale, ma poco dopo sarebbe ritornato armato con una pistola e avrebbe sparato cinque colpi contro il commerciante, colpendo l’uomo agli arti e all’addome.

I militari hanno anche recuperato il giubbotto che indossava e che in una tasca conteneva la pistola, una semiautomatica calibro 7,65 con la matricola cancellata e un colpo ancora in canna. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Messina. Sul posto è intervenuto il personale della Sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania.

CORONAVIRUS IN SICILIA, IL BOLLETTINO DEL 30 OTTOBRE

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 30 OTTOBRE 2020

PALERMO, GIA’ 20 POSITIVI DAI TAMPONI GRATUITI EFFETTUATI AL DRIVE IN DELLA FIERA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI