lupo e cracolici a lampedusa la politica di salvini totale fallimento

Lupo (Pd): “Con la Sicilia in piena emergenza Musumeci pensa solo alle nomine”

Continua il “pressing” del Pd sull’operato del Governo Musumeci. Il capogruppo Giuseppe Lupo questa volta punta l’attenzione sulle nomine di sottogoverno effettuate nelle ultime ore tra cui quelle di Istituti autonomi Case popolari, enti parco e consorzi universitari.

“Mentre la Sicilia è in piena emergenza sanitaria, sociale ed economica, Musumeci pensa a nominare i vertici di Iacp, Enti Parco e Consorzi Universitari: evidentemente la priorità del governo regionale non è difendere il lavoro dei siciliani o superare gli inaccettabili ritardi nell’erogazione della cassa integrazione, ma sfornare poltrone di sottogoverno”.

“Oltretutto – aggiunge Lupo – quella degli Iacp era una delle riforme promesse da Musumeci all’inizio del suo mandato, che oggi finisce nel cassetto insieme a tante altre annunciate e mai realizzate. Insomma, Musumeci batte cassa a Roma ma nel frattempo in Sicilia archivia le riforme e assegna incarichi a pioggia”. “Una scelta quantomeno inopportuna in questo momento se si pensa che in molti casi i presidenti di questi enti percepiscono un’indennità superiore a quella di tanti sindaci impegnati in prima linea, e fra mille difficoltà, nell’emergenza Coronavirus”.

È Marco Falcone, assessore alle infrastrutture, a rispondere a Lupo: “A chiudersi è proprio la vecchia stagione delle spartizioni, evocata dalla sinistra, che lascia spazio a designazioni, compiute in capo a strategici enti regionali come i Parchi e gli Iacp, che costituiscono un elemento di stabilità e di certezza per l’azione politico-amministrativa che verrà messa in campo da ora in avanti. Un’azione che, nella crisi socio-economica che sembra profilarsi, dovrà poggiare su un chiaro indirizzo e una salda catena di raccordo fra la Regione e gli enti che agiscono sui territori, al fine di dare risposte concrete e rapide ai siciliani”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI