Lupo (PD): “La campagna di vaccinazione rallenta in modo preoccupante”

“Invece di aumentare, la somministrazione di vaccini in Sicilia rallenta in modo preoccupante”. Lo afferma Giuseppe Lupo, capogruppo PD all’Ars, in relazione al report sulle vaccinazioni pubblicato dal Sole24Ore in base al quale alla data di oggi* (pomeriggio di lunedì 5 aprile) risultano circa 13.500 dosi di vaccino somministrate quotidianamente nell’isola: “Con questo ritmo la vaccinazione del 70% della popolazione siciliana si raggiungerebbe nel giugno 2022, contro la previsione del governo indicata nell’agosto 2021”.

Lupo ribadisce: “I numeri sull’andamento della campagna di vaccinazione in Sicilia sono preoccupanti: poco più di una settimana fa durante la sua visita nell’isola il commissario Covid, Generale Figliuolo, chiedeva di passare dall’obiettivo di 20.000 dosi giornaliere a 50.000. Oggi il dato risulta essere fermo a circa 13.500 dosi al giorno”.

“Di tutto questo è chiamato a rispondere in prima persona il presidente della Regione Nello Musumeci, che attualmente è anche assessore ad interim alla Salute e commissario Covid in Sicilia. Insieme con il rispetto delle norme Covid – aggiunge Lupo – il vaccino è la vera arma per superare l’emergenza, tutelare la salute dei cittadini e sostenere la ripresa delle attività economiche e lavorative. Musumeci ha il dovere di spiegare cosa sta succedendo e perché la Sicilia sta accumulando un ritardo così allarmante rispetto alle altre regioni d’Italia”.

BORGO DEI BORGHI, GERACI SICULO ARRIVA TERZO

COVID IN SICILIA, I DATI DELL’ULTIMA SETTIMANA

MAFIA, ARRESTATO GIUSEPPE CALVARUSO 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI