Mafia a Castellammare del Golfo: condannati 8 degli 11 imputati, assolto l’ex sindaco

Sono stati condannati dal Gup di Palermo 8 degli 11 imputati del processo sul ruolo di presunti esponenti della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo: la somma delle condanne ammonta complessivamente a 70 anni. Assolti l’ex sindaco Nicolò Rizzo (era accusato di favoreggiamento), Francesco Di Bono e Calogero Valenti.

Le accuse (a vario titolo) erano di associazione mafiosa, favoreggiamento, estorsione e concorso in associazione mafiosa: 14 anni e otto mesi sono stati inflitti a Salvatore Mercadante, 12 anni a Camillo Domingo, 4 anni a Diego Angileri, 10 anni e 8 mesi a Daniele La Sala, 8 anni e sei mesi a Antonino Sabella, 10 anni e 8 mesi a Francesco Stabile, 4 anni e 6 mesi a Francesco Virga e 4 anni e sei mesi a Gaspare Maurizio.

L’indagine da cui scaturisce il processo era stata avviata dopo la scarcerazione di Francesco Domingo (che invece viene processato separatamente) e secondo i pm avrebbe permesso di ricostruire l’organigramma della “famiglia” mafiosa.

FRANCESCA DONATO LASCIA LA LEGA

GIARRE, INAUGURATO IL NUOVO PRONTO SOCCORSO

MESSINA, IMPRENDITORE ARRESTATO PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA

COVID, IL COMMISSARIO FIGLIUOLO IN VISITA A PALERMO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI