Mafia a Catania, confisca da 23 milioni ad un imprenditore vicino alla “Stidda”

Ammontano a circa 23 milioni i beni confiscati dalla Guardia di Finanza di Catania ad un imprenditore di Vittoria, attivo nel settore dell’ortofrutta e del packaging.

L’uomo è considerato vicino al clan mafioso della Stidda e le indagini hanno consentito di accertare la sua pericolosità sociale: Giombattista Puccio – questo il nome del soggetto – condannato per reati gravi quali rapina, lesioni personali e tentata estorsione aggravata e continuata, avrebbe sfruttato le sue “amicizie” per una posizione dominante nel mercato degli imballaggi dei prodotti ortofrutticoli.

Il Tribunale di Catania ha dunque disposto, nei confronti dell’imprenditore, la sorveglianza speciale per 3 anni, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Confiscate 8 società e imprese individuali, un fabbricato commerciale, due auto, un motoveicolo e altri beni.

GIALLO A FIUMEDINISI, TROVATO IL CADAVERE CARBONIZZATO DI UN 34ENNE: AVEVA PRECEDENTI

INCENDIO A VILLABATE, DEVASTATI DUE APPARTAMENTI: NOTTE DI TERRORE MA NESSUN FERITO

INCENDIO IN UNA COMUNITÀ DI CAMPOBELLO DI MAZARA, TRE OSPITI SI LANCIANO DAL BALCONE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI