carabinieri

Mafia, a Catania scattano 14 arresti per la sparatoria nel rione Librino / NOMI

Sono scattati a Catania 14 arresti (eseguiti dai carabinieri)per altrettante persone in quanto indagate (a vario titolo) in quanto accusati di concorso in duplice omicidio, sei tentati omicidi e porto e detenzione illegale di armi da fuoco in luogo pubblico.

Il riferimento è soprattutto alla sparatoria avvenuto nel rione Librino di Catania l’8 agosto 2020, in cui si sfidarono affiliati e esponenti di vertice dei clan mafiosi dei “Cursoti milanesi” e dei “Cappello”. Nella sparatoria morirono due persone, altre rimasero ferite.

Per i 14 indagati è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere e viene contestata l’aggravante di avere agito per motivi abbietti e in modalità compatibili con l’associazione di tipo mafioso. I provvedimenti sono stati eseguiti nel corso della operazione “Centauri”.

Gli arrestati sono: Roberto Campisi, di 51 anni, Massimiliano Cappello, 54, Sebastiano Cavallaro, 29, Renzo Cristaudo, 38, Gaetano Ferrara, 34, Luciano Guzzardi, 57, Santo Antonino Lorenzo Guzzardi, 29, Salvuccio Junior Lombardo, 27, Giovanni Nicolosi, 20, Gaetano Nobile, 36, Rinaldo Puglisi, 46, Michael Agatino Sanfilippo, 22, Davide Agatino Scuderi, 47, Rosario Viglianesi 22.

DUE NUOVE ZONE ROSSE IN SICILIA

ITALIA VIVA LASCIA LA GIUNTA COMUNALE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 19 APRILE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 19 APRILE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI