Mafia a Corleone, confiscati beni per un milione e mezzo di euro a Calogero Lo Bue

Beni per un un milione e mezzo di euro sono stati confiscati dai carabinieri di Corleone su provvedimento della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo. Il destinatario del provvedimento è Calogero Giuseppe Lo Bue, corleonese di 75 anni fratello, di Rosario Salvatore Lo Bue (indicato come capo del mandamento mafioso di Corleone).

Nel provvedimenti di confisca rientrano un’abitazione e un magazzino a Corleone, cinque appezzamenti di terreno a Monreale (tutti di Calogero Lo Bue) e altri 23 appezzamenti intestati al genero.

Nel 2007 Calogero Giuseppe Lo Bue era stato condannato a 8 anni di reclusione con l’accusa di aver fatto parte della famiglia mafiosa di Corleone nonché della catena di fiancheggiatori di Bernardo Provenzano durante la latitanza.

INCHIESTA DATI COVID, ACQUISITI NUOVI DOCUMENTI

COVID, LA SICILIA SARA’ ARANCIONE DOPO PASQUA: LA MAPPA DEI “COLORI”

COVID IN SICILIA, ANCORA TRE ZONE ROSSE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI