Mafia: arrestato Calvaruso, boss di Pagliarelli. Era tornato a Palermo per Pasqua

I Carabinieri del comando provinciale di Palermo, nel corso dell’operazione Brevis, hanno arrestato Giuseppe Calvaruso, 44 anni, considerato il nuovo boss del mandamento di mafia di Pagliarelli. L’uomo gestiva i suoi affari dal Brasile ed era tornato in città proprio per le festività pasquali.

Nell’operazione, inoltre, sono stati arrestati anche Giovanni Caruso, 50 anni, braccio destro di Calvaruso, Silvestre Maniscalco, 41 anni, Francesco Paolo Bagnasco, 44 anni, Giovanni Spanò, 59 anni. Sono ritenuti a vario titolo responsabili di associazione di tipo mafioso, estorsione consumata e tentata, lesioni personali, sequestro di persona, fittizia intestazione di beni, tutti reati aggravati dal metodo e dalle modalità mafiose.

Calvaruso aveva preso il posto di Settimo Mineo, arrestato nel corso dell’operazione Cupola 2.0, ed era diventato il reggente di Pagliarelli. Ma soprattutto, era intervenuto per risolvere controversie, assicurare “l’ordine pubblico” sul territorio, ad esempio autorizzando e prendendo parte a un violento pestaggio contro gli autori di alcune rapine non autorizzate. Allo stesso modo assicurava il mantenimento in carcere dei detenuti appartenenti alle famiglie mafiose del mandamento.

COVID IN SICILIA, I DATI DEL 4 APRILE

COVID IN ITALIA, I DATI DEL 4 APRILE

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI