Mafia e falsi braccianti agricoli nel catanese: indagate 12 persone, arrestati in tre

Sono complessivamente 12 le persone indagate (tre delle quali arrestate dalla polizia di Catania) nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Dda su presunte truffe all’Inps attraverso falsi braccianti agricoli e con l’aggravante di aver favorito un clan mafioso.

I soggetti indagati sono accusati (a vario titolo) di associazione per delinquere di stampo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alle truffe aggravate ai danni dello Stato e ai falsi ideologici, nonché truffe e falsi. I tre soggetti arrestati (e condotti in carcere) sono accusati di appartenere al clan mafioso Santangelo-Taccuni – attivo ad Adrano e considerato articolazione del clan Santapaola-Ercolano -.

Secondo quanto ricostruito nelle indagini condotte dagli agenti di polizia, il gruppo criminale avrebbe organizzata una serie di truffe con falsa documentazione: l’obiettivo era far ottenere dall’Inps benefici e indennità a persone che venivano fatte risultare come braccianti agricoli.

PALERMO, IL CENTRODESTRA APRE A NUIOVI ALLEATI. MA ANCORA NIENTE CANDIDATO

CARCERE DI CALTAGIRONE, “UCCISO DAL COMPAGNO DI CELLA”

LA PALERMO – AGRIGENTO DIVENTA UN FIUME DI FANGO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI