Mafia, l’ex sindaco di Licata Angelo Graci indagato per favoreggiamento

Angelo Graci, ex sindaco di Licata, è indagato nell’ambito dell’inchiesta “Halycon” per favoreggiamento personale, con l’aggravante dell’avere agevolato la mafia. L’inchiesta ha già portato in carcere altre 6 persone con l’accusa di avere gestito la famiglia mafiosa di Licata intrecciando anche rapporti con la politica cittadina e regionale.

Alla base dell’indagine a carico di Graci, c’è un’intercettazione del 13 aprile 2017: l’ex sindaco si trova nell’ovile di un altro presunto affiliato, Giacomo Casa, e nella conversazione (secondo i pm della Dda di Palermo) affermerebbe di avere fatto da tramite nei confronti dell’attuale deputato regionale Carmelo Pullara (Popolari e autonomisti) per trovare una sistemazione lavorativa ai figli di Casa.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI