Mafia, un’imprenditrice di Castelevetrano: “Vogliono farmi vendere, ma non ho prezzo”

“Mai cederò a certi biechi ricatti morali”. Così Elena Ferraro amministratrice della Servizi sanitari Hermes di Castelvetrano (Trapani) ha denunciato sui social alcuni tentativi di “invitarla” a vendere la società. Lei che nel 2011 aveva denunciato Mario Messina Denaro, cugino del superlatitante, per averle chiesto il pizzo e che da tempo è in prima fila nella lotta alla mafia (subendo poi anche un’intimidazione).

La storia è riportata dal Giornale di Sicilia e la Ferraro riporta il messaggio che le è arrivato: “‘C’è chi vuole comprare le sue quote societarie’, un chiaro messaggio per farmi scappare da questa città. Vogliono farmi scappare da questa città per espiare la colpa di avere compiuto il mio dovere nel denunciare il malaffare”.

La Ferraro ha informato le forze dell’ordine dell’accaduto: “Sappiate che io sarò l’ultima ad abbandonare la nave e pronta alla guerra. Non ho più paura, non ho prezzo”.

PORTO DI PALERMO, SEQUESTRATO ESEMPLARE DI TARTARUGA IN VIA D’ESTINZIONE

RAGUSA; TRATTA DI ESSERI UMANI E PROSTITUZIONE: 4 MISURE CAUTELARI

PEDOPORNOGRAFIA ONLINE: 25 INDAGATI A CATANIA, 15 SONO MINORENNI

SICILIA VERSO LA ZONA GIALLA. MUSUMECI: “SPERO GIA’ A SAN VALENTINO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI