Maltempo in Sicilia, D’Agostino (IV): “Danni ingenti. Dichiarare stato di calamità”

Nicola D’Agostino, capogruppo SF-Italia Viva all’Assemblea regionale siciliana, ha parlato dell’ondata di maltempo che sta colpendo la Sicilia e ha chiesto ai governi regionale e nazionale lo stato di calamità.

“Anche questa settimana la Sicilia subisce le cause delle violente perturbazioni che da tre mesi ormai si abbattono con regolarità sul nostro territorio – afferma – . Registriamo danni ingenti all’economia agricola e commerciale, alle abitazioni e ai territori più fragili. Sono stato informato tra le altre cose della gravità delle conseguenze del maltempo di oggi nel sud-est della Sicilia, con particolare riferimento alla provincia di Ragusa, dove si conta anche un morto”.

“Non è semplice fare un calcolo preciso dell’entità dei danni stessi, ma appare chiaro che il tornado che tra ieri sera e la mattina di oggi ha colpito parte della Sicilia ed in particolare il versante ipparino, con l’aggravante di copiose grandinate, ha provocato enormi disagi a molte aziende e a numerose abitazioni private. Tra ieri ed oggi il territorio di gran parte della Sicilia è stato di nuovo messo a dura prova. Si chiede, pertanto, ai governi regionale e nazionale la dichiarazione dello stato di calamità, in modo da poter sostenere economicamente i territori colpiti negli ultimi giorni”, conclude D’Agostino.

ACQUA TORBIDA NELL’INVASO POMA: STOP ALL’IMPIANTO JATO, DISAGI A PALERMO E PROVINCIA

MALTEMPO, C’É UNA NUOVA VITTIMA: 53ENNE TRAVOLTO DA TROMBA D’ARIA

CRISI DEI COMUNI, MUSUMECI: “REGIONE AL FIANCO DELL’ANCI. ORA ROMA DIA RISCONTRI CONCRETI”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI