Mancuso (FI): “Porto di Gela, opportunità per la Sicilia. Caltanissetta, niente primarie”

Michele Mancuso, deputato regionale di Forza Italia, incassa con soddisfazione l’approvazione del progetto del Porto di Gela che la scorsa settimana ha superato l’esame in Commissione regionale Lavori pubblici. Adesso manca solo l’ultima verifica e poi si potrà bandire la gara.

“È un sogno che diventa realtà – dice al microfono di L’Opinione della Sicilia -, la svolta dopo tanti anni di attesa. Credo che il porto di Gela rappresenti una grande opportunità non soltanto per la nostra provincia ma per tutta la Sicilia. Trattandosi di un progetto da realizzare con i Fondi europei l’opera dovrà vedere la luce entro il 2022“.

Sul piano politico l’on. Mancuso, nella qualità di coordinatore di Forza Italia per la provincia di Caltanissetta, è impegnato sul fronte delle amministrative per dare vita a una coalizione allargata che comprenda moderati e centrodestra. Non ci saranno le primarie, come è stato deciso quasi all’unanimità nel corso di una riunione svoltasi a Caltanissetta la scorsa settimana. “Le primarie possono andare bene per un partito – spiega Mancuso – ma sarebbe una follia farle all’interno di una coalizione dove ci sono insieme più partiti e alcune liste civiche”.

La voce “dissonante” è quella della Lega che ha avanzato la candidatura di Oscar Aiello, 38 anni, consigliere comunale e responsabile provinciale della Lega a Caltanissetta.

Mancuso auspica una totale compattezza: “Sono ottimista, credo che tutti i responsabili dei partiti e delle liste civiche debbano trovare il coraggio di fare un passo indietro per il bene della città di Caltanissetta”. Attualmente il nome che sembra più “caldo” è quello dell’ingegnere Michele Giarratana.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI