Marsala, 20enne gettato a terra e picchiato in via Sibilia: quattro persone denunciate

Sarebbe stato protagonista di vari episodi di molestia e minacce, per questo motivo si sarebbero fatti “giustizia” da soli. I Carabinieri hanno denunciato quattro persone (tre marsalesi e un nigeriano) per lesioni aggravate ai danni di un 20enne tunisino.

Il violento pestaggio è andato in scena sabato 6 agosto a Marsala, in pieno centro storico. Intorno alle 3, è scoppiata una lite nella centralissima via Sibilla. All’arrivo delle volanti è stato rinvenuto a terra il 20enne, già noto agli inquirenti per i numerosissimi precedenti.

Il giovane era stato poco prima malmenato da un gruppo di persone datesi alla fuga e poi trasportato in ospedale. Si è rifiutato di collaborare e di sporgere denuncia, così gli agenti hanno dovuto esaminare le telecamere di videosorveglianza per diradare la nebbia che avvolge il fatto.

Il ragazzo è stato gettato a terra e colpito con violenti pugni. Una donna ha anche provato a fermare il pestaggio senza successo. Due marsalesi coinvolti sono titolari di attività commerciali e il nigeriano è residente a Marsala. Si indaga sul movente.

VIOLENZE SESSUALI NEI CONFRONTI DI UN MINORE NEL CATANESE: ARRESTATE TRE PERSONE

REGIONALI, APPELLO DELLA DIREZIONE DEL PD: “SOSTEGNO E PIENA FIDUCIA A CATERINA CHINNICI”

SICILIA, ROTTURA TRA PD E M5S: DI PAOLA CANDIDATO DEL MOVIMENTO. CONTE: “CORRIAMO DA SOLI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI