uccisa nicoletta indelicato

Marsala, folla ai funerali di Nicoletta. Il vescovo: “Delitto sotto l’influsso del diavolo”

A Marsala oltre 10 mila persone hanno partecipato presso la Chiesa Madre ai funerali di Nicoletta Indelicato nella Chiesa Madre, dopo giornate di grande sofferenza e dolore per amici e parenti, in particolare il padre di Nicoletta, che ha ammesso di essere stato sul punto di recarsi in caserma già prima della sparizione.

Un delitto quella della 25enne che ha spinto il vescovo di Mazara del Vallo a pronunciare una dura invettiva. Nel corso dell’omelia, Domenico Mogavero ha invitato i fedeli a riporre fede in Dio e ha parlato di delitto commesso e orchestrato “sotto l’influsso del diavolo”. “Come si fa a non essere turbati di fronte a tanta ferocia disumana?”, ha affermato.

Applausi commossi per la lettera del fratello di Nicoletta, Christian: “Oggi è il giorno che non avrei mai immaginato di vivere – ha scritto – per loro ci sarà la giustizia divina. Tu eri sempre solare e allegra. Avevi il dono di vedere solo il buono nella gente. Ti voglio bene”. Accorato anche l’intervento del sindaco Alberto Di Girolamo, che ha parlato di “barbaro omicidio” e si è rivolto idealmente a Nicoletta: “Nicoletta poteva essere nostra sorella, amica, fidanzata. Tutta Marsala è con te. E’ vicina ai tuoi familiari”.

Nella piazza antistante la Chiesa Madre di Marsala presenti oltre diecimila persone, con decine di palloncini
bianchi lanciati in aria all’uscita del feretro dalla Chiesa, mentre i genitori, il fratello e gli altri parenti e amici della vittima hanno seguito il carro funebre lungo le strade piene di gente commossa: nella calca una ragazzina ha avuto un malore ed è stata soccorsa dagli operatori di un’ambulanza.

Categorie
attualità
Facebook
Video

CORRELATI