Massoneria, Cassazione: sull’ex presidente Ars Cascio è competente il gip di Palermo

Sulla posizione di Francesco Cascio è competente il gip di Palermo. Lo afferma (con decisione presa nella tarda serata del 22 ottobre) la sesta sezione della Cassazione che ha respinto il ricorso della Procura di Trapani avverso l’Ordinanza del Tribunale di Palermo (sezione del Riesame).

L’ex presidente dell’Ars è accusato di favoreggiamento nell’ambito dell’inchiesta “Artemisia”, che ha portato gli inquirenti a scoprire, nel marzo scorso, una superloggia nel Trapanese: per la Cassazione il gip di Trapani è però incompetente per territorio; la competenza è del gip di Palermo.

I giudici hanno altresì confermato linsussistenza delle esigenze cautelari che avevano consentito l’arresto di Cascio, accogliendo, così, le richieste avanzate dal legale difensore.  Analoga decisione è stata assunta dalla Cassazione per il coindagato Salvatore Virgilio, assistente capo della polizia.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI