Mattatoio abusivo sequestrato nel catanese dai carabinieri: denunciato un allevatore

Un mattatoio abusivo è stato scoperto in un’azienda zootecnica nel comprensorio di Paternò (Ct) dai carabinieri dei Nas di Catania che hanno poi provveduto al sequestro. Il mattatoio è stato trovato in un allevamento bovino dove venivano depositati “rifiuti speciali” costituiti da materiali aziendali esausti, deiezioni animali e scarti di lavorazione che l’allevatore dopo la macellazione bruciava ed interrava.

Denunciato l’allevatore, sorpreso a macellare clandestinamente numerosi capi di bestiame di provenienza sospetta in ambienti non autorizzati e con attrezzature che si presentavano in pessime condizioni d’igiene. Dal materiale bruciato i carabinieri hanno recuperato e codificato alcuni dispositivi elettronici identificativi asportati dagli animali macellati clandestinamente, che hanno permesso di risalire alla provenienza dei capi che in alcuni casi erano di altri allevatori che ne avevano denunciato al scomparsa.

Al termine delle operazioni, con la collaborazione di veterinari ufficiali dei distretti di Catania e Paternò, sono stati sequestrati l’allevamento, le aree inquinate, il mattatoio e 60 capi di bestiame destinati all’abbattimento, considerato che non erano censiti all’anagrafe veterinaria e né sottoposti alla prescritta profilassi sanitaria imposta dalla legge.

INCHIESTA BLUTEC, SEQUESTRATA UNA VILLA ALL’IMPRENDITORE GINATTA

ARS, RESPINTA LA MOZIONE DI CENSURA A RAZZA

MUSUMECI: “C’E’ CHI CANTA E CHI LAVORA”

M5S AL VETRIOLO: “LA MAGGIORANZA PENSA SOLO ALLE POLTRONE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI