Maxi rissa, Mirri prende le distanze: “Questi non sono tifosi, mi sono vergognato”

Il presidente del Palermo, Dario Mirri, prende le distanze dai tifosi del Palermo protagonisti sulle tribune di Palmi, in Calabria, di una violenta rissa fra loro stessi, scatenata alla fine del primo tempo da futili motivi e che è stata rilanciata anche dalla stampa nazionale dal momento che è stata ripresa dalle telecamere di Eleven Sports.

Mi sono vergognato, sono andato a chiedere scusa al presidente del Palmi, Rocco Simone, per il comportamento di quelli che per me non sono tifosi del Palermo. Non deve fare parte della nostra gente chi si rende protagonista di questi episodi che non hanno nulla a che fare con la nostra idea di calcio. Siamo ben altro rispetto a chi ieri si è reso protagonista di episodi che poi rischiano di marchiare tutta la gente della città di Palermo. Siamo per un calcio diverso, con tifosi diversi. Stiamo lavorando in questo senso e ho già chiesto al questore di lavorare per togliere le barriere dello stadio ‘Barbera’, vogliamo un taglio netto con il modo di sostenere la squadra che non fa parte dell’idea di calcio che abbiamo”.

Mirri è intervenuto al corso di aggiornamento professionale organizzato nella sede dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia con i vertici della Federcalcio, della Rai e degli organismi di categoria oltre che dell’Ordine.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI