Medici no vax in Sicilia, sospesi in 190: tempo fino al 31 dicembre per mettersi in regola

Adesso l’iter è ufficialmente partito anche a Palermo. Sale a 190 circa il totale di medici sospesi in Sicilia perché non in regola con l’obbligo vaccinale e che ora hanno tempo fino al 31 dicembre per mettersi in regola se vogliono tornare alle loro mansioni.

Come riporta il Giornale di Sicilia, gli ultimi in ordine di tempo ad essere sospesi sono stati circa 30 dipendenti dell’Asp di Palermo (altri si sarebbero adeguati in tempo, vaccinandosi o presentando un’esenzione), mentre a breve potrebbe essere l’Asp di Trapani ad avviare la procedura di sospensione (senza stipendio) per 40 suoi lavoratori tra medici e infermieri. In altre province invece le Asp hanno già concluso i rispettivi iter.

Ma se si estende l’analisi al di fuori del contesto delle Asp, i numeri si impennano: secondo la Fnomceo, gli operatori non in regola con la vaccinazione sarebbero oltre 800 solo in provincia di Palermo.

FOTO DI REPERTORIO

COVID, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 17 SETTEMBRE

COVID, IN CALO L’INCIDE RT NAZIONALE

MAFIA A BAGHERIA, TRE NUOVI ARRESTI

GREEN PASS OBBLIGATORIO PER TUTTI I LAVORATORI PUBBLICI E PRIVATI 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI