delitto musarra, il legale: ioppolo non ha confessato

Messina, 28enne uccisa a calci e pugni. Il fidanzato ha già confessato l’omicidio

Una donna, Alessandra Immacolata Musarra di 28 anni, è stata trovata morta nel letto della sua abitazione, nel quartiere di Santa Lucia Sopra Contesse a Messina. Ad ucciderla sarebbe stato il fidanzato che ha già confessato alla polizia.

Dopo un lungo interrogatorio in Questura, Cristian Ioppolo avrebbe ammesso di essere l’assassino, confermando i sospetti degli inquirenti che lo avevano rintracciato subito dopo la scoperta dell’omicidio. L’uomo è stato interrogato alla presenza del suo avvocato. L’indagine è coordinata dal Procuratore Maurizio De Lucia.

La vittima, secondo la prima ricostruzione, sarebbe stata letteralmente ammazzata di botte al culmine di una violenta lite. Sul suo corpo sarebbero già state riscontrate tracce evidenti di calci e pugni. L’omicidio è avvenuto presumibilmente nel corso della notte. Secondo quanto si legge sul profilo Facebook della donna, la relazione andava avanti dall’aprile dello scorso anno. Già in passato tra i due erano scoppiate liti piuttosto violente provocate dalla gelosia. La scorsa notte la furia cieca dell’uomo è stata incontenibile.

A scoprire stamane il delitto, nell’appartamento al primo piano dell’abitazione a Santa Lucia sopra Contesse, a Messina, è stato il padre che abitava al piano di sotto con il resto della famiglia. La giovane non rispondeva e preoccupato, il genitore è entrato dalla finestra trovando la figlia morta nel letto con tumefazioni ed ecchimosi su tutto il corpo, soprattutto sul viso.

Proprio recentemente la ragazza aveva postato un messaggio su Fb che, riletto alla luce dei fatti, potrebbe assumere un significato ben preciso. “Lasciati alle spalle ciò che ti ha fatto soffrire. Lasciati alle spalle ciò che ti ha ferito. Lasciati alle spalle ciò che non puoi cambiare. Liberati da quei sentimenti che ti avvelenano. Non permettere a nessuno di spegnere il tuo sorriso. Perchè tu meriti il meglio”.

(foto tratta dal profilo Fb)

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI