Messina, due tentati omicidi e una rapina: tre persone arrestate dalla Polizia

La Polizia di Stato è stata molto sollecitata sabato scorso a Messina. Tre distinti episodi, infatti, hanno portato ad altrettanti arresti: si tratta di due tentati omicidi e una rapina.

Il primo episodio ha avuto luogo intorno alle 18.00, in zona Cavallotti, dove due clochard hanno avuto una lite che si è trasformata in aggressione. La vittima è stata colpita con un coltello e nel tentativo di parare il fendente all’addome, ha riportato una vistosa ferita alla mano mentre il responsabile, con precedenti penali a suo carico, è stato rintracciato ubriaco poco dopo. Il reato contestato è quello di tentato omicidio.

L’altro episodio è successo intorno alle 21.30, in piazza Lo Sardo, quando un cittadino di nazionalità marocchina ne ha aggredito un altro colpendolo sul capo più volte con una bottiglia di vino. Anche in questo caso il reato contestato è tentato omicidio. L’uomo è stato denunciato anche per porto di armi e oggetti atti a offendere.

Il terzo arresto, invece, è avvenuto per il reato di rapina aggravata. Il malvivente ha sorpreso la vittima – una donna, medico in servizio presso il vicino ospedale Piemonte – in auto, aprendo la portiera e minacciandola con un coltello puntato alla gola.  È stato sequestrato il coltello utilizzato per perpetrare la rapina; l’uomo aveva tentato di disfarsene prima dell’arresto.

COVID, RAZZA: “POCHI INSEGNANTI SI VACCINANO” 

VACCINO ANTI-COVID ASTRAZENECA, VIA LIBERA AGLI OVER 65

COVID; MUSUMECI: “NUOVE CHIUSURE? SPERO DI NO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI