Messina, “Strane commistioni”: interrogazione su Università, Policlinico e centro privato

“Strane commistioni” tra Università di Messina, Policlinico Gaetano Martino e un centro privato di riabilitazione. Ad affermarlo sono 18 senatori nell’ambito di un’interrogazione parlamentare presentata al ministro della Sanità Giulia Grillo. Il primo firmatario è il presidente della Commissione sanità, Pierpaolo Sileri del Movimento 5 Stelle.

Nell’interrogazione, i senatori sostengono che il centro di riabilitazione (ufficialmente non compreso né nella rete assistenziale privata né in quella pubblica della Regione) avrebbe sottratto spazi e posti letto alla riabilitazione della struttura universitaria pubblica, penalizzando la carriera dei docenti.

Gli interroganti chiedono al ministero di prendere provvedimenti: “Il 22 novembre 2017 è stata firmata – si legge – una nuova convenzione per gli anni 2018-2022 tra Fondazione e Policlinico con entrata in vigore dall’1 gennaio 2018, nella quale, laddove si parla delle prestazioni di ricovero presso il centro Nemo Sud, sorprendentemente si fa riferimento a tariffe maggiorate che si riferiscono a soggetti mielolesi che rappresentano quadri morbosi del tutto diversi e per nulla assimilabili alle malattie neuromuscolari che vengono trattate presso il centro in questione”.

 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI