Miccichè: “Il collegato si farà. Grillini, perchè non rispettate mai gli accordi?” /VIDEO

 

Dopo una calda giornata politica, caratterizzata dalle polemiche sul “Collegato” (LEGGI QUI), il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè affida a un video postato sulla propria pagina Fb un messaggio politico duro, intriso di sarcasmo nei confronti delle opposizioni, soprattutto i grillini.

Il senso del messaggio è soprattutto quello di tranquillizzare i destinatari dei vari articoli del Collegato: “Il Collegato si farà, lo dico per tranquillizzare i tanti che magari stanotte non dormiranno per la preoccupazione, persone che hanno lavorato e che attendono giustamente i loro stipendi”.

Miccichè spiega che il testo presentato in Aula rappresenta “la sintesi di un collegato con centomila norme, di cui tante inutili, che prevede una spesa quasi dimezzata perchè siamo costretti a risparmiare su tutto, visto il bilancio disastroso che abbiamo trovato”.

Ma la stoccata politicamente dura è quella nei confronti dei deputati grillini: “Ma chi sono? Dove sono nati? È possibile che ogni volta che si trova un accordo loro matematicamente non lo rispettano? Avremmo dovuto approvare questo collegato prima delle ferie, oggi ci vengono a raccontare che ne stavamo riproponendo un altro? Ma quale altro?”.

Il Collegato è stato rinviato in commissione, l’Aula tornerà a riunirsi martedì prossimo. Si perde dunque almeno un’altra settimana. “Io – prosegue Miccichè – non posso permettermi di non pagare i lavoratori o di non dare contributi ai teatri che devono portare avanti la stagione o rispettare gli accordi sulla pesca con l’Europa o di rinunciare al previsto contributo sul biglietto aereo per malati e studenti. I grillini, tra i quali ci sono anche alcuni bravi ragazzi, devono sapere che il Collegato si farà comunque ma devono imparare che gli accordi si rispettano, che non si può fare così, che la lealtà all’interno delle istituzioni è la cosa  più importante. Spero che crescano….”

Una stoccata anche al Pd. “Di solito non parlo male di loro perché si tratta di una struttura politica che ha una sua logica. Stavolta però si sono fatti abbindolare, ora che sono diventati maggioranza nel Governo nazionale camminano sempre insieme, sembrano rinc….”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI