Migranti sbarcano a Palma di Montechiaro ma è “giallo” sui numeri. Altri 50 a Lampedusa

Siamo entrati ormai in piena stagione di sbarchi e il problema con il passare dei giorni e il protrarsi del bel tempo assumerà nuovamente proporzioni colossali, creando ulteriori problemi in un momento in cui il Paese è impegnato in piena crisi pandemica.

Molti migranti (si parlava di 400 ma secondo la polizia sono molti di meno) sono sbarcati sulla battigia di Palma di Montechiaro, nell’Agrigentino. Una nave madre li avrebbe lasciati a pochi metri dall’arenile, prima di riprendere il largo. Polizia e carabinieri stanno rastrellando l’area e un elicottero si è levato in volo.

I migranti sbarcati nella zona sottostante il Castello di Palma di Montechiaro, a piccoli gruppi, sono in fuga lungo le strade e le campagne. Tanti si sono riversati sulla statale 115, in direzione Agrigento. Chiedono acqua agli automobilisti in transito e di salire a bordo delle auto. Almeno tre le motovedette della Guardia costiera impegnate nella ricerca della nave madre. Polizia, carabinieri e militari della Capitaneria di porto stanno setacciando – fra strade e campagne – tutta l’area prossima al luogo dello sbarco.

Il barcone, di circa 10 o 12 metri, è stato trovato a Cala Vicinzina, a poche centinaia di metri da dove è avvenuto lo sbarco. Nessuna traccia, invece, dell’altra imbarcazione. Al momento le forze dell’ordine sono riuscite a rintracciare poco più di 60 tunisini. Un primo pullman carico di migranti è già partito con destinazione Porto Empedocle. I tunisini verranno rifocillati, identificati e sottoposti ai primi controlli sanitari nella tensostruttura attigua alla banchina portuale.

Altri cinquantadue migranti dell’Africa subsahariani, fra cui alcune donne, sono stati bloccati dai carabinieri della stazione di Linosa, in provincia di Agrigento, dopo che con un’imbarcazione di circa 10 metri, sono riusciti ad arrivare sugli scogli della più piccola isola delle Pelagie. E’ stata già avvisata la Guardia costiera che dovrà trasferire a Lampedusa i 52. Intanto, sarebbe stato intercettato un barcone, in acque internazionali, che sta viaggiando verso l’Italia.

 

(foto repertorio)

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI