Migranti, Sea Watch dissequestrata: la nave può lasciare il porto di Licata

La nave della Ong Sea watch può tornare in mare. La nave è stata dissequestrata su provvedimento del procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella e il pm Cecilia Baravelli Al termine degli accertamenti la Sea Watch potrà lasciare il porto di Licata.

Il provvedimento è subito esecutivo ed è stato notificato anche agli avvocati dell’unico indagato, il comandante della nave Arturo Centore, indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: per i pm sono cessate le esigenze probatorie alla base del sequestro.

Dallo scorso 18 maggio, a seguito di uno sbarco a Lampedusa di 47 migranti salvati in acque libiche, la nave era stata al centro di un lungo braccio di ferro tra magistratura e governo, con il ministro dell’Interno che aveva criticato l’ingresso della nave in acque italiane e il conseguente sbarco.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI