Militare in servizio ad Augusta morto dopo il vaccino: “Nessuna correlazione”

“Al momento non c’è alcun rapporto causa effetto”. Così il procuratore di Siracusa, Sabrina Gambino, ha commentato il caso di un militare in servizio ad Augusta (Stefano Paternò, 43 anni) che è morto nella mattinata di martedì a seguito di un arresto cardiaco. Il giorno prima l’uomo aveva ricevuto la prima dose di vaccino anti covid.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta, ma la prima ispezione cadaverica sembra escludere correlazioni con il siero: “Sembra che il militare sia deceduto per un arresto cardiaco; al momento possiamo solo rilevare una coincidenza cronologica”, afferma il procuratore.

Per avere un quadro più chiaro bisognerà comunque attendere l’autopsia che potrebbe avere luogo già oggi. L’uomo, originario di Corleone ma residente a Misterbianco (Ct), lascia la moglie e due figli.

COVID, LA SICILIA RISCHIA LA ZONA GIALLA “RAFFORZATA”

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 9 MARZO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 9 MARZO 2021

VACCINI IN SICILIA, SI PARTE CON GLI OVER 70

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI