Militare morto: ispettori del ministero all’ospedale Umberto I di Siracusa

Continuano le indagini sulla morte di Stefano Paternò, militare di 43 anni, deceduto quindici ore dopo aver avuto somministrata la prima dose di vaccino Astrazeneca. Gli ispettori del Ministero, nella mattinata di giorno 15 marzo, si sono recati all’ospedale Umberto I di Siracusa mentre domenica si è svolto il primo sopralluogo al 118 di Catania.

Gli ispettori sono stati al centro trasfusionale, nel quale si conservano i vaccini destinati alla popolazione siracusana e avrebbero verificato la catena del freddo senza rilevare anomalie. I vaccini dall’ospedale vengono poi smistati nei sedici centri della provincia e in particolare all’Hub di Siracusa.

Saranno celebrati mercoledì nel duomo di Catania i funerali del sottufficiale della Marina militare. L’autorizzazione alla sepoltura è stata data dalla procura di Siracusa che sta coordinando l’inchiesta.

VACCINO ASTRAZENECA BLOCCATO IN VIA PRECAUZIONALE IN TUTTA ITALIA

COVID, CALTANISSETTA E PALMA DI MONTECHIARO IN “ZONA ROSSA”

VACCINO ANTI-COVID, RAZZA: “NON CI POSSIAMO FERMARE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI