Minacce a Musumeci, intensificata la protezione a Catania e Militello

Dopo l’ordigno rudimentale e le minacce sarà rafforzata la protezione per il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, tutte le volte che sarà a Catania o a Militello in Val di Catania.

Lo ha disposto il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato e presieduto dal prefetto Maria Carmela Librizzi, dopo l’ordigno rudimentale e le minacce contro il governatore trovati sui binari delle ferrovie in territorio di Militello.

La decisione fa seguito all’escalation di minacce ricevute nella zona da Musumeci, e per l’uso, questa volta, di un ordigno che sarebbe potuto esplodere, tanto che è stato fatto brillare dagli artificieri della polizia.

COVID IN SICILIA, PRIMI SEGNALI DI RALLENTAMENTO

PALERMO, ARRESTATO UN COMMERCIALISTA DI 55 ANNI

PACCO FATTO BRILLARE NEL CATANESE E MINACCE A MUSUMECI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI